Tue, 13 November 2018

Edoardo Bacchelli


Nato a Livorno il 20 Dicembre 1972, si diploma nell’91 alla scuola di Dizione e Recitazione Laura Ferretti di Livorno dopo tre anni di corso.
L’anno successivo entra a far parte del Gruppo di Arti Sceniche “Ars Nova” diretto da Emanuele Gamba, portando sulle scene la commedia goldoniana Le smanie della villeggiatura”.
Acquisisce inoltre esperienza di Teatro da Strada in una delle edizioni di Mercantia, rassegna organizzata annualmente dal Comune di Certaldo, con l’opera di Boccaccio “Il Decamerone”.
Con lo stesso Gruppo, nel corso di vari anni, si cimenta in piecés di Ionesco (Il Re muore), Omero (L’Odissea), Flaiano (La Guerra spiegata ai poveri), Cocteau (La Macchina infernale), P. Shaffer (Black Comedy), proposte nelle varie scuole superiori della città, in varie edizioni di ‘Effetto Venezia’ e nelle province di Livorno, Pisa e Grosseto.

Tiene inoltre corsi di recitazione, cominciando a dedicarsi anche alla regia con opere di Pinget (Qui o Altrove) , Agatha Christie (Trappola per topi) e Ionesco (La lezione). Nel frattempo, assieme ad altri attori, tiene una rubrica di teatro su Radio Incontro di Pisa, inscenando alcuni radiodrammi.
Sotto la guida di Daniele Torquati e di Enrico Caroti Ghelli partecipa a vari cortometraggi, vincendo il premio come miglior attore comico al festival tenuto a Montecatini Terme nel 2002. Per circa cinque anni è membro dell’Associazione “Antitesi” dove tiene corsi di Espressione Teatrale per danzatori. Nel 2007 partecipa al Progetto Pasolini tenutosi alla Goldonetta di Livorno in qualità di regista della coreografia ME-EM (assieme ad Arianna Benedetti docente e coordinatrice del settore Modern ed Hip Hop del Balletto di Toscana e coreografa dell’omonima Compagnia).
L’anno successivo si ripresenta alla Goldonetta di Livorno con la regia del balletto “Muto”, ispirato al celebre quadro “l’urlo” di Munch.
Partecipa ad una improvvisazione su testi futuristi in occasione del Centenario dell’ITI di Livorno (Istituto Tecnico Industriale) con la regia di Emanuele Gamba.
Nell’edizione 2007 di ‘Effetto Venezia’ interpreta, con Emanuele Gamba e Jonathan Freschi, “L’aspetto del pomeriggio” scritto e diretto da Barbara Idda , lavoro che nell’aprile 2008 viene messo in scena alla Goldonetta (Li).
Nel Giugno 2008 partecipa a “I Pagliacci” per la regia di Emanuele Gamba; sempre nel 2008 è il protagonista di ‘Caprilli- Il cavaliere volante’ per la regia di Barbara Idda, andato in scena a Theatralia.
Per anni collabora con il M° Francesco Cipriano (docente di pianoforte principale presso, l’Istituto musicale Mascagni di Livorno) portando in scena nelle varie scuole della Toscana (Massa, Carrara, Pisa, Livorno) alcune favole scritte dal Maestro stesso ed interpretate da giovanissimi ballerini della Scuola di Danza Antitesi di Livorno.
Nel 2009, poi, partecipa ad un reading tenuto nella Sala Canaviglia della Fortezza Vecchia di Livorno all’interno del progetto sulle Pari opportunità – Tra Art.
Nell stesso anno sono da ricordare una nuova partecipazione come Odisseo all’Odissea diretta da Emanuele Gamba e portata in scena per le varie scuole livornesi e la messa in scena del “Sogno di una notte di mezza Estate” di Shakespeare, sempre diretta da Emanuele Gamba.
Suona il pianoforte, compone musica elettronica ed ha fatto parte per anni come tenore della Corale Guido Monaco di Livorno, partecipando a varie rassegne canore e concerti in tutta la Toscana.
Il 2010 è quasi totalmente dedicato all’allestimento del monologo scritto da Barbara Idda “Persone Oggetto” sullo scottante tema del turismo sessuale, in particolare quello che ha come oggetto I bambini E presentato alla Goldonetta a Novembre.
E’ membro fondatore e frontman del gruppo musicale “Piccoli Animali Senza Espressione con I quali ha in uscita per il 20 Novembre di quest’anno il primo disco per la Seahorse Records.

ebach72@yahoo.it

cell.347/7617384