Wed, 14 November 2018

Carlo Bosco


Pianista, tastierista, arrangiatore e compositore.
Compie i suoi studi musicali tra Livorno e Firenze. Inizia fin da giovanissimo a scrivere colonne sonore per teatro, passione che non ha mai abbandonato. Nel 2002 passa al cinema e scrive per produzioni cinematografiche indipendenti.
Da lì in poi tante sono state le collaborazioni: nel marzo del 2003 collabora con la Bachelor of Arts (Hons) dell’Università di Wolverhampton (Inghilterra) per la realizzazione della colonna sonora di cortometraggi animati; nell’estate dello stesso anno viene chiesta la sua collaborazione pianistica nel quarto album della band Delta V “Le cose cambiano” prodotto da BMG Ricordi; due anni più tardi collabora come autore musicale per la trasmissione televisiva “Zelig Off”.
Nel 2007 i Rec, di cui è autore è strumentista pubblicano l’album d’esordio “Stati d’animo” prodotto da Baracca&Burattini e distribuito da Audioglobe. Nello stesso anno collabora come assistente musicale con il regista teatrale Alessio Pizzech per la messa in scena al Teatro Goldoni di Livorno dell’opera “A Giacomo Leopardi” del Maestro Pietro Mascagni.
Dal 2007 al 2009 firma e arrangia le musiche originali per gli spettacoli “Alice di Carta” portato in scena al Festival Melodrama di Jelcz Laskowice (Polonia) e “Tre quadri in piazza” portato in scena al Festival Off di Avignone (Francia).
Nella stagione 2009/2010 lavora con il Teatro Verdi di Pisa per l’allestimento della Norma di Vincenzo Bellini in qualità di programmatore audio e tastierista esecutore. Sotto la guida del sound engineer Hubert Westkemper apprende l’arte della computer music e sviluppa nel tempo professionalità nell’ambito dell’editing audio e dell’utilizzo dei virtual instruments.